Terrina di ragù e briseè all’Albone

Iniziamo con il dire cos’è l’Albone.

L’Albone è il nome del lambrusco del Podere il Saliceto di Modena. (qui la scheda del vino); Vino ottenuto da due uve Lambrusco di Modena al 100%…più a km 0 di così!

Qualche settimana fa Daniela e Percorsi di Vino hanno dato la possibilità ai foodbloggers di ricevere un campione del loro prodotto dando vita al concorso “La nouvelle vague del Lambrusco” così da poter creare degli abbinamenti con ricette e piatti con cui accompagnarlo.

Ringrazio sia Daniela per il suo post, sia i ragazzi del Podere Saliceto, che hanno mandato la bottiglia di Albone per la quale ho pensato a lungo che cosa preparare.

Ero curiosa di stappare la bottiglia di Albone perchè da mezza piemontese quale sono il consumo casalingo di rossi è decisamente territoriale, quindi vai di Barbera, Freisa,Grignolino..Cortese etc e quindi conoscere un vino nuovo e diverso da ciò che abitualmente compare sulla nostra tavola mi ha resa oltre che molto curiosa anche decisamente interessata soprattutto per quanto riguarda l’abbinamento con una ricetta.

Ho scoperto che l’Albone, da buon vino frizzante, è anche molto fruttato e a mio personalissimo avviso anche fiorito; arrivando da Modena ho cercato di restare abbastanza vicina a quella terra quando pensavo a quale ricetta preparare e poi sono andata per associazione di idee: mi sono data una parola e da quella è scaturita l’dea di questa terrina di ragù con guscio di brisée.

Ingredienti (per 2 terrine monoporzione o 1 da 2/3 persone)

400 g di trita scelta di manzo

2 carote

1 costa di sedano

1 cipolla

3 cucchiai di olio

sale qb

2 chiodi di garofano

2 foglie di alloro

2 bacche di ginepro

1 bicchiere di Albone

400 g passata di pomodoro densa

Per la besciamella

30 g burro

3 cucchiai di farina

200 ml latte fresco

noce moscata q.b.

timo secco q.b.

sale q.b.

pepe q.b.

Per la Brisée

100 g farina 00

50 g burro

acqua fredda q.b.

-Iniziate preparando il ragù: mondate le verdure e tritatele finissime; scaldate l’olio in un tegame e aggiungete le verdure; fatele stufare a fuoco molto basso per circa 10 minuti; aggiungete la carne e fatela cuocere sgranandola per bene per 3-4 minuti; sfumate con il vino e dopo un paio di minuti aggiungete la passata di pomodoro; fate cuocere per almeno 1h e 30min a fuoco dolcissimo (nel caso asciugasse troppo aggiungete pochissimo brodo vegetale o acqua calda);

-Preparate la pasta brisée riunendo nel mixer la farina e il burro molto freddo a tocchetti; azionate fino a ottenere un composto bricioloso e aggiungete poca acqua fredda alla volta per ottenere una palla; prelevatela e avvolgetela nella pellicola; fatela riposare in frigo per 1h.

-Preparate la besciamella: ponete il burro a fondere in una casseruola e aggiungete la farina a pioggia; mescolate benissimo con la frusta e aggiungete a filo il latte tiepido sempre mescolando molto attentamente per evitare la formazione di grumi; portare a cottura, su fuoco basso senza smettere di mescolare; ottenuta la consistenza desiderata (in questo caso consiglio di tenerla piuttosto densa), regolate di sale,pepe,noce moscata e timo.

Accendete il forno a 200°.

-Versate un cucchiaio di besciamella sul fondo delle terrine, aggiungete uno strato di ragù e versatevi 2/3 cucchiai di besciamella; fate un nuovo strato di ragù e in ultimo ancora besciamella;

-Prelevate la brisée dal frigo e stendetela in una sfoglia sottile circa 3mm; disponetela sopra le due terrine e ritagliate l’eccesso, che potete usare a piacere per fare delle decorazioni; piegate i bordi all’interno e bucherellate la superficie con i rebbi della forchetta; spennellate con il tuorlo;

-Cuocete in forno caldo per circa 25 minuti; controllate che la superficie non diventi troppo bruna; prelevate dal forno le terrine e fate intiepidire per almeno 5 minuti; servite direttamente.

Buon appetito!

Hugs,kisses&cookies

Creare PDF    Invia l'articolo in formato PDF   

12 thoughts on “Terrina di ragù e briseè all’Albone

  1. Ma sei instancabile!!;) questa terrina mi sembra deliziosa! Degno abbinamento con l’albone! Buona giornata sweetie!;)

    • ahahaha si a se siamo da sole perchè ieri di terrine ce n'erano due in forno, se il mio assaggio è stato il quantitativo del piattino…chi vuoi che si sia mangiato il resto!?

  2. te lo avevo detto che passavo!! non potevo non venire ad ammirare questa vera golosità per il palato ma anche per gli occhi!!1
    ricetta stupenda e foto meravigliosa tesoro mio
    ti abbraccio forte

    Giulia

  3. Ciao, ti devo confesare che sia io che Marcello siamo Ragù dipendenti- Marcello è anche campione del mondo dei mangiatori di tortellini :) -una Domanda : La Terrina si può avere grande ..ma molto grande ???Scherzo .La ricetta è veramente intrigante quasi da bava alla bocca, e ben descritta.Grazie e spero che il vino ti sia piaciuto. Ciao Gian Paolo e Marcello – Podere il Saliceto-

    • ragazzi…una grande grande!?ho la teglia da 10 persone, dite che basta!?

      mi è piaciuto molto il vostro albone,sono stata anche davvero contenta di aver partecipato a questo concorso e mi a fatto piacere conoscere voi, la vostra azienda e il frutto del vostro lavoro!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>