Marble Cake

E poi ti capita di essere l’unica pasticcera che frequenta il corso ex-rec, vuoi non preparare una torta per sostenere i compagni di classe durante le lunghissime otto ore che ci vedono inchiodati a sedie scomodissime in giornate buie e con luci al neon che farebbero sembrare mortissia anche Naomi Campbell!!? La sopravvivenza ha la meglio, sempre!

marble1_L650

C’è di buono che ognuno di noi che frequenta questo corso ha la sua peculiarità, tanto che al terzo giorno di corso ci siamo trovati in pausa pranzo a snobbare allegramente il chiosco in strada che prepara tristissimi panini per occupare (se volete lo scrivo con le “k” come si faceva al Liceo!) un’aula deserta e sfoderare un vero e proprio angolo buffet come solo noi italiani sappiamo inventare: torta salata, vinello, specialità calabresi tra cui melenzane sott’olio piccanti, pomodorini secchi sott’olio, pane casereccio, ‘nduja e pecorino che fosse stato ancor più stagionato sarebbe venuto in autonomia al corso… e dolce.

Vero, stona un pò con tutto quello descritto sopra, ma dato che sono a casa della mamma e non ho tutti i miei stampi e attrezzi vari mi sono arrangiata con quello che c’era in casa per portare la mia parte il giorno successivo! ( e meno male che in casa nostra una KA non manca mai!)

La ricetta l’ho presa dal libro di Peggy Porchen “Boutique Baking“.

marble3_L650

Ingredienti (stampo da boundt cake da 25cm)

250g burro morbido

200g zucchero semolato

300g farina 00

40g cacao amaro in polvere

5g baking powder

6 uova medie

40ml latte a temp ambiente

gocce di cioccolato bianche&nere a piacere

Accendere il forno a 180°

marble2_L650

In planetaria con gancio a foglia lavorare il burro con lo zucchero fino a ottenere un composto spumoso; aggiungere le uova leggermente sbattute in tre riprese facendo bene amalgamare il composto prima della ripresa successiva.

Setacciare la farina con il baking ( o lievito ) e aggiungerla in due volte all’impasto.

Preparare una pastella con il cacao setacciato e il latte.

Dividete l’impasto in due parti, possibilmente di pari peso, e aggiungete ad una delle due la pastella di cacao e latte amalgamandola molto bene (vi congilio di aggiungere questa preparazione direttamente nella parte di impasto che rimane nella ciotola della planetaria e lavorarla con il gancio a foglia).

Aggiungere le gocce di cioccolato bianche nella metà al cacao e viceversa le gocce di cioccolato nere nella metà bianca.

Imburrare e infarinare uno stampo da boundt cake (o da ciambellone con i bordi alti), e versare i due impasti alternandoli, create l’effetto marmorizzato con la punta di un coltello “mescolando” poco i due composti.

Infornate in forno caldo e fate cuocere per 45 minuti, abbassate a 160° e proseguite per altri 10 minuti.

Estraete dal forno, fate intiepidire e poi sfornate su una gratella per dolci e fate freddare completamente.

La marble cake è perfettissima come torta da inzuppo ovvero la morte sua sono la ciotola del latte al mattino a colazione o una tazzona di thè al pomeriggio. :)

Foto sfocate!? si ovvio, non sono più capace di scattare senza il cavalletto…ho la mano tremulissima!

Hugs,kisses&cookies

 

 

Creare PDF    Invia l'articolo in formato PDF   

5 thoughts on “Marble Cake

  1. Mi piace iniziare la settimana con un classico intramontabile come la marble cake. Ogni tanto mi chiudo in cucina e la preparo, per il solo gusto di conoscere a memoria ogni passo della ricetta…è rassicurante e rilassante, mi spiego?!
    E, mi raccomando, tieni duro con il corso!

    In bocca al lupo cara e buon inizio settimana :)
    Un bacio, Eli

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>